AI ETF: How AIEQ wants to beat Wall Street

AI ETF: How AIEQ wants to beat Wall Street

AI ETF: How AIEQ wants to beat Wall Street 1200 789 AltReturns
Reading Time: 3 minutes

La versione italiana dell’articolo è disponibile dopo il testo in inglese.

ENGLISH VERSION

In 2011 IBM’s Watson defeated human competitors at Jeopardy, the famous American tv show. Starting from 4Q 2017, an ETF supported by the same IBM’s AI algorythm is trying to obtain the same success in the investment world.

AI Powered Equity ETF (Ticker: AIEQ) is an Exchange Traded Fund that exploits Watson’s artificial intelligence and it promises to beat not only human stock pickers but also the SP500.

The objective of the AI algorythm is to emulate the skills of a financial analyst by reducing the discretional bias in the stock selection process.

According to Equbot statements, the AI model analizes non-stop the information available on 6.000 American stocks, scanning quarterly reports, news, social media posts and traditional financial metrics. The objective is to find undervalued stocks. In a second step, a human asset manager checks the consistency of the output of the model.

AIEQ performance from 16 Oct. 2018 to 15 Nov. 2018 is +2.56%, -2,35% vs SP500. The p.a. management fees are 0.75%. The beta against the SP500 is positive and equal to 0.82.

The following table show that the ETF underweights the defensive sector, consumer cyclical and telecommunication stocks, while it overweights tech stocks and financials vs. its benchmark.

source: morningstar.com

In the next table we show the top 25 positions:

source: morningstar.com

VERSIONE ITALIANA

Nel 2011 il software Watson di IBM è riuscito a battere i concorrenti umani di Jeopardy, un famoso quiz americano. A partire dal quarto trimestre 2017, un ETF supportato sempre dall’intelligenza artificiale di IBM sta cercando di ottenere altrettanto successo nei mercati finanziari.

AI Powered Equity ETF (Ticker: AIEQ) è uno strumento passivo che utilizza l’intelligenza artificiale di Watson e promette di battere non solo gli stock picker umani ma anche l’ SP500.

La tecnologia su cui si basa il fondo ha come obiettivo quello di emulare le capacità di un analista finanziario, riducendo la componente discrezionale durante il processo di selezione dei titoli.

Secondo quanto dichiarato dall’asset manager EquBot, l’intelligenza artificiale analizza senza sosta le informazioni di circa 6.000 titoli americani, scansionando i report trimestrali, le news dei giornali, i post dei social, metriche finanziarie tradizionali ( e.g. correlazioni e valutazioni ) per individuare azioni promettenti. Successivamente un asset manager umano conferma l’output del modello, per assicurare che le indicazioni dell’algoritmo siano consistenti.

La performance dell’ETF dal 16 Ottobre 2017 al 15/11/2018 ha segnato una performance del 2,56%, -2,35% rispetto al SP500 nello stesso periodo. Il costo annuale del prodotto è dello 0.75% . Il beta con il principale indice americano è positivo e pari allo 0,82.

source: morningstar.com

La seguente tabella indica che l’ETF rispetto al benchmark sottopesa i settori difensivi, i consumer cyclical, e le telecomunicazioni, mentre sovrappesa fortemente i titoli tecnologici e meno marcatamente quelli finanziari.

Qui di seguito riportiamo le principali posizioni:

source: morningstar.com

Leave a Reply

Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.