Cryptocurrencies: Is the Pain Over?

Cryptocurrencies: Is the Pain Over?

Cryptocurrencies: Is the Pain Over? 1200 675 AltReturns
Reading Time: 3 minutes

La versione italiana si trova al termine di quella in inglese

ENGLISH VERSION

2018 has been a tough year for fund managers specialized in cryptocurrencies trading, due to the 75% bitcoin drop that dragged down the alt-coins too. Bacause of these poor performances, numerous investors are worried about the future of their savings even if the fund managers say to keep calm.

In a recent letter to their investors, Pantera Capital, one of the biggest and most famous hedge fund specialized in criptoassets investing, reiterated their view that tokens and cryptocurrencies will achieve a global scale adoption. However, the premise is that investors should wait at least two or three years before their cryptoassets reach the fair value.

The snapshot of the cryptomarket in the first days of 2019 shows that bitcoin is still the asset with the biggest market cap, equal to 67 billion USD, followed by ethereum, whose capitalization is only 15 billion USD, and ripple, with a market cap of 14 billion USD.

Despite a lot of people is trying to call the bottom, for the moment the negative trend seems to be the dominant scenario for bitcoin.

Negative outlook for ethereum too, even though Joseph Lubin, one of its co-founders, triggered a rally (that seems a bear market rally) by calling the bottom.

Maybe cryptoinvestors should wait some more before their crypto-holding make their new all time highs.

VERSIONE ITALIANA

Il 2018 è stato un anno molto difficile per i fund manager specializzati nel trading di criptovalute. Infatti, bitcoin ha perso circa il 75% del proprio valore trascinando con sé anche le alt-coins. A seguito di queste performance tutt’altro che esaltanti, numerosi investitori si sono mostrati preoccupati per le sorti dei loro risparmi anche se i gestori ovviamente predicano la calma.

In una recente lettera ai propri investitori, Pantera Capital, uno dei principali hedge fund specializzato nell’investimento in criptovalute ha ribadito che i token e le criptovalute raggiungeranno un livello di adozione su scala globale. La premessa è che gli investitori dovrebbero pazientare per ancora due o tre anni prima di vedere i propri criptoasset scambiare attorno al loro fair value.

Guardando alla situazione del mercato cripto a inizio 2019, bitcoin risulta la criptovaluta con la maggiore capitalizzazione, pari a 67 miliardi di dollari, seguito da lontano da ethereum, che capitalizza solo 15 miliardi di dollari, e ripple, che ha una market cap di 14 miliardi di dollari.

Nonostante in molti stiano cimentando nel prevedere il momento in cui ripartirà la galoppata delle criptovalute, il trend negativo sembra essere piuttosto consolidato per bitcoin.

Anche ethereum, nonostante il mini rally (che a guardarlo bene sembra un bear market rally) innescato da Joseph Lubin, uno dei suoi fondatori, è lontano dall’invertire rotta.

Forse i criptoinvestitori dovranno pazientare ancora un po’ prima di rivedere segnare nuovi massimi storici ai criptoassets che detengono in portafoglio.

Leave a Reply

Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.