Cryptocurrencies: What’s the Volatility of the Top 3?

Cryptocurrencies: What’s the Volatility of the Top 3?

Cryptocurrencies: What’s the Volatility of the Top 3? 1200 675 AltReturns
Reading Time: 3 minutes

La versione italiana dell’articolo è disponibile dopo il testo in inglese.

ENGLISH VERSION:

If we take a quick picture of the cryptocurrencies world at November 2018 we clearly observe that the market is very concentrated. The sum of the top 7 cryptocurrencies is 82% of the total, equal to 172 billion USD on a total of 212 billion USD. Let’s take a look at the 3 largest cryptocurrencies and how much volatile they are.

1)Bitcoin

Bitcoin is the grandfather of any other cryptocurrency and with its 111,8 billion USD market cap represents 52% of the market.  According to Coinmarketcap, the circulating supply of bitcoin is 17,4 milion.

As we can observe from the chart below, since February 2018 the volatility of bitcoin started to contract, mainly because of the price stabilization slightly above 6000$.

2) Ethereum

On the second step of the podium there is Ethereum, with a market cap of 22,1 billion. As of today, the circulating supply is around 103.1 million of ETH tokens. By looking at the chart below it is evident that ethereum is more volatile than bitcoin, with peaks that reach the 10% level.

3) Ripple

On the third step of the podium we have ripple, with a market cap of 21.2 billion dollar. The circulating supply is around 40 billion. By observing the volatility chart, we notice that it is the most volatily cryptocurrency in the top 3. The peak of 30% has been reached in occasion of the first “pump”, when prices jumped in the first half of 2017 from few cents to 0.50 cents.

VERSIONE ITALIANA:

Una fotografia del mondo delle criptovalute ad inizio Novembre 2018 evidenzia chiaramente che il mercato è molto concentrato e che la somma delle capitalizzazioni delle prime top 7 valute digitali corrisponde all’82% del totale, pari a 172 miliardi di dollari su un totale di 212. Scopriamo quali sono le principali 3 criptovalute e quanto queste sono volatili.


1)Bitcoin

Bitcoin è la prima criptovaluta ad essere stata creata e con i suoi 111,8 miliardi di dollari rappresenta il 52% del mercato. Secondo quanto riporta Coinmarketcap, i bitcoin attualmente in circolazione sono 17,4 milioni.
Come è possibile osservare dal grafico sottostante, da febbraio 2018 la volatilità di bitcoin ha continuato a contrarsi, complice anche una sempre più marcata stabilizzazione dei prezzi poco sopra quota 6000$.

2) Ethereum

Sul secondo gradino del podio sale Ethereum, con una capitalizzazione di 22,1 miliardi. Attualmente sono in circolazione circa 103.1 milioni di ETH tokens. Guardando alla volatilità giornaliera è evidente che ethereum è più volatile di bitcoin, con picchi che superano anche il 10%.


3) Ripple

Chiude il podio Ripple, con una capitalizzazione pari a 21,2 miliardi di dollari. Il numero di token in circolazione è piuttosto elevato ed è di poco superiore ai 40 miliardi. Osservando la volatilità è evidente che ripple è la criptovaluta più volatile tra quelle sul podio, con un picco di addirittura il 30% raggiunto in prossimità del primo “pump” che ha portato il prezzo da pochi centesimi fino a 0,5 cents durante i nella prima metà del 2017.
volatility

Leave a Reply

Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.