It’s a Crypto Capitulation: bitcoin down to 14 months lows

It’s a Crypto Capitulation: bitcoin down to 14 months lows

It’s a Crypto Capitulation: bitcoin down to 14 months lows 1200 1200 AltReturns
Reading Time: 2 minutes

La versione italiana è disponibile al termine di quella in inglese.

ENGLISH VERSION

In the last weeks, an armageddon hit the crypto market without exclusions. The total market cap of this segment dropped to 116 USD billion, down almost 100 USD billion since the beginning of October 2018.

Bitcoin remains by large the most capitalized cryptocurrency with its 63.6 USD billion. As of 6th December 2018 bitcoin is losing 76% YTD, down from 16.228 to 3.816 USD.

The second position have been gained by ripple, with its 13 billion market cap. Despite the orrible performance YTD, XRP has been able to outperform ethereum (10 billion market cap) and gain a position in the ranking.

Far away from the top 3 we find Stellar, 2.5 billion market cap, and bitcoin-cash with its 2 billion market cap.

According to this overview, the cryptocurrencies market has been battered since the beginning of the year and maybe the pain is not over yet. This can be a further proof that (untill now) bitcoin and other cryptoassets are far from being a store of value.

crypto

VERSIONE ITALIANA

 Nelle ultime settimane si è abbattuto un terremoto sul mercato delle criptovalute, senza alcuna eccezione. La capitalizzazione di mercato totale del segmento è crollata a 116 miliardi di dollari, inferiore di circa 100 miliardi di dollari rispetto allo scorso ottobre.

Bitcoin rimane di gran lunga la criptovaluta con la maggiore capitalizzazione con i suoi 63,6 miliardi di dollari. Al 6 dicembre 2018, bitcoin perde circa il 76% YTD a seguito del crollo da 16.228 a 3.816 dollari.

La seconda posizione è stata guadagnata da ripple, con i suoi 13 miliardi di market cap. Nonostante una performance terribile, XPR è stato in grado di sovraperformare ethereum (10 miliardi di market cap) e guadagnare una posizione in classifica.

A distanza seguono Stellar, con una market cap di 2,5 miliardi di dollari, e bitcoin cash con una capitalizzazione di 2 miliardi di dollari.

Con questa analisi è evidente che le criptovalute sono state massacrate a partire dall’inizio dell’anno e forse l’emorragia non è ancora finita. Questa può rappresentare una ulteriore prova che le criptovalute (almeno finora) sono lontane dal rappresentare una riserva di valore.

Leave a Reply

Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.